Cerca

Sugar

Era condannata a una vita sotto il velo, il vaffa della modella islamica: la svolta erotica

2

Nel suo destino doveva esserci un matrimonio combinato con lo sceicco di Abu Dhabi, avrebbe dovuto indossare l'hijab, il velo, e rispettare i precetti del Corano. E invece Jeanmarie Almulla ha deciso di fuggire e a 25 anni ha cominciato una nuova vita negli Stati Uniti. Qui ha scritto un libro sull'emancipazione femminile, oltre ad aver avviato una fortunata carriere da modella: "Mostrare la mia pelle è simbolo dell mia libertà". E poi si è lanciata nella vita da Sugar Baby, in un vortice di cene extralusso e gite in barca sempre a carico di un amico accompagnatore: "Un sacco di persone lo confondono con la prostituzione - ha detto - ma in realtà il sesso non c'entra niente".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • infobbdream@gmail.com

    infobbdream

    06 Gennaio 2017 - 16:04

    ee, le cene extralusso si vedono, caz che culo, sempre a carico di un suo amico accompagnatore, ma vuoi che l'accompagni solamente? e paga! ma .

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    06 Gennaio 2017 - 13:01

    Se fosse rimasta sotto il "velo" sarebbe stato un peccato ....MORTALE! Bah! Secondo me - alla fine - saranno proprio le donne la vera rivoluzione dell'islam.

    Report

    Rispondi

media