Cerca

Serie tv

Sesso omosessuale censurato in Rai: scoppia il finimondo per questa scena

Una scena di sesso gay non mandata in onda. Tagliata. Censurata. E' quello che è successo nell'Italia che approva la step child adoption, nel 2016. E' successo sugli schermi della seconda rete, sulla Raidue guidata da Ilaria Dallatana, ex braccio destro di Giorgio Gori, sindaco Pd di Bergamo. 

La serie tv tagliata è Le regole del delitto perfetto, firmata dalla pluripremiata autrice e produttrice Shonda Rhimes, la stessa di Scandal e Grey's Anathomy.

Come hanno notato in molti, forse perché la serie era già andata in onda "intatta" su Fox, le prime tre puntate della serie pluripremiata, a cominciare dalla protagonista Viola Davis, sono state "depurate" della parte che metteva in mostra scene di sesso gay tra due dei protagonisti, Connor e Oliver. Lo stesso Jack Falahee, l'attore che interpreta Connor, ha appreso la notizia e ha scritto immediatamente su Twitter domandando se in altri paesi, oltre l'Italia, le scene fossero state tagliate. 

Le proteste del web sono state immediate e furibonde. "E dopo Brokeback mountain, la Rai censura pure le scene tra due gay dei Le regole del delitto perfetto. Facciamo un passo avanti in sto paese", scrive un telespettatore, "con le unioni civili, e poi ne facciamo cento indietro con ste censure manco fossimo nel Medioevo. ‪#‎Raiomofoba‬". Come risponderà la Dallatana?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ernesto1943

    09 Luglio 2016 - 21:09

    la banda dei depravati si è offesa e ribellata.

    Report

    Rispondi

  • er sola

    09 Luglio 2016 - 20:08

    Avete rotto le palle con questi finocchi.

    Report

    Rispondi

  • axel1

    09 Luglio 2016 - 20:08

    Ma de che c...o stiamo parlando.......

    Report

    Rispondi

  • Garrotato

    09 Luglio 2016 - 19:07

    Perché, la scena aveva una così alta valenza artistica che il taglio rovina irreparabilmente l'opera? Come cavar gli occhi a Monna Lisa, immagino. Ahahah.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog