Cerca

Cinema

Festival di Venezia, come sempre vince il Terzo Mondo

Il copione si ripete. Se non è un film cinese, coreano o taiwanese, a Venezia non vince. Sono stati appena consegnati i premi della mostra del cinema e quello più importante, il Leone d'oro, è andato a The woman who left, il film filippino del regista Lav Diaz.

Sonia Bergamasco, attrice, madrina della rassegna, ha lasciato lo spazio ai premi. Il Gran Premio della Giuria è andato  è risultato Tom Ford, stilista e regista. Il suo Nocturnal Animals, con  Amy Adams e Jake Gyllenhaal, ha conquistato consensi. Il Premio speciale della giuria va a The Bad Batch di Ana Lily Amirpour mentre quello per la migliore sceneggiatura va a Noah Oppenheim per il film Jackie di Pablo Larraín.

La Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile va a Oscar Martínez per il film El ciudadano ilustre di Mariano Cohn e Gastón Duprat mentre la migliore attrice è Emma stone per La la land. Delusa Nathalie Portman, che ha dato il volto a Jackie Kennedy.

Il Leone d'argento per la migliore regia va ex aequo a Andrei Konchalovsky per il film Paradise e a Amat Escalante per The untamed

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • deadlift65

    11 Settembre 2016 - 13:01

    Negli ultimi 10 anni, gli Stati Uniti hanno vinto tre volte (una in coproduzione), Russia, Cina, Israele, Svezia e Italia una volta ciascuno. Studiate, capre (cit. Sgarbi), invece di scrivere fesserie!

    Report

    Rispondi

blog