Cerca

cantante

Gerardina Trovato rediviva, ve la ricordate? Il successo, poi la depressione e l'oblio, com'è oggi

Energia diretta. Rispolverata. Quella di Gerardina Trovato. La cantautrice catanese è di nuovo sulla scena musicale con il singolo Energia diretta, appunto (prodotto da ApM Progetto Musica e distribuito da Believe Digital). (Ri)eccola Gerardina, quella nuova, col carré ondulato, la tuta e le scarpe da ginnastica.

La voce è la stessa. Come lo stesso è l' amore per la musica. Otto anni fa usciva l' ep I sogni che si sono trasformati in incubi. È rimasta in silenzio, ha attraversato il tunnel della nevrosi ossessiva depressiva. Sì, lei che ha cavalcato l' onda del successo con in braccio la sua chitarra e ha accompagnato l' adolescenza dei moderni trentenni con Piccoli già grandi, non si vergogna a dire che "il peggio è passato". La cocca di Caterina Caselli, mamma di scuderia (Sugar) oggi ha infatti recuperato l' entusiasmo per la vita. E per la musica.
Energia diretta è un inno all' amore, ritmato e ben scritto. Insomma, rispecchia il suo vecchio stile.
«È un pezzo energico, forte. Racconta l' amore a 360 gradi, senza regole, ripensamenti e prospettive future».

Parla anche di sesso?
«Soprattutto, è il racconto di una scopata (ride, ndr)».

Come è nato?
«All'improvviso, l' ho scritto di getto e l' ho tenuto nel cassetto per un po'».

Poi perché l' ha tirato fuori?
«Perché avevo voglia di tornare a cantare, perché la forza della mia vita viene dalla musica».

Ha fatto tutta l' estate in giro per l' Italia. Ha voluto ricominciare con un mini tour?
«È nato tutto per caso. Ho iniziato dal Santuario di Oropa (Biella) il 3 luglio, doveva essere una singola esibizione ma poi si sono aggiunte non mi ricordo più quante date e così, insieme ad Alessandro Casadei, mio project manager, siamo partiti».

Negli ultimi anni ha avuto problemi di salute che l' hanno costretta ad abbandonare il palco. Non ha mai pensato di smettere definitivamente?
«Tante volte. La musica però ha sempre vinto, nonostante ci abbiano provato in tutti i modi a farmi passare la voglia di cantare».

Chi, scusi?
«Chi ha deciso, a un certo punto, che dovevo fare un passo indietro».

Ma perché avrebbero dovuto «boicottarla»?
«Perché volevo volare alto. È il passato comunque e non ci voglio più pensare».

Per anni è stata considerata un' icona gay. Le è pesato?
«No anzi. Non mi ha mai dato fastidio che gran parte del mio pubblico fosse omosessuale».

Ora come sta?
«Meglio. Il peggio è passato. Sono felice di essere di nuovo in piedi, i medici mi avevano detto che non mi sarei più alzata e invece...».

Qualcuno dei suoi colleghi le è stato vicino nel buio di questi anni?
«Nessuno. Eccezion fatta per Gigi D' Alessio».

Pensa di poter collaborare con lui?
«Mi piacerebbe molto. Intanto gli chiedo pubblicamente scusa per averlo svegliato in piena notte con una telefonata che mi è partita involontariamente».

E la sua famiglia la sostiene in questo ritorno?
«Non sono mai andata d' accordo con mia madre. Avevo un bel rapporto con mio papà che non c' è più».

Ce l' ha ancora un sogno nel cassetto?
«Vorrei tornare a Sanremo. Ho già scritto il brano: parla dello scioglimento tra me e Caterina (Caselli, ndr), infatti vorrei fare la serata dei duetti con lei».

La Caselli è stata la sua mamma professionale siete ancora in buoni rapporti?
«Ci sentiamo. Le voglio un gran bene, e anche lei a me».
riproduzione riservata La cantautrice Gerardina Trovato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog