Cerca

Lettere al Direttore

Carissimo direttore Le scrivo da Brescia. Mi rivolgo a Lei, raccontando il mio accaduto, con la speranza che con la, spero possibile, divulgazione possa avere qualche sorta di aiuto e con l’intento di dare risalto a una norma mai discussa ne tanto meno contestata specialmente dalle varie associazioni di categoria. Norma contenuta nel Contratto di somministrazione per lavoro subordinato Dal sito INPS (L'utilizzatore è obbligato in solido con il somministratore a corrispondere ai lavoratori i trattamenti retributivi e i contributi previdenziali: pertanto se il somministratore non dovesse versare il dovuto al lavoratore questo può richiederlo all'utilizzatore, che è obbligato a corrisponderlo.) Di fatto questa norma costringe le imprese utilizzatrici a controllare costantemente che le agenzie somministratrici adempiano ai regolari trattamenti dei propri dipendenti Di questa norma io , come tantissimi piccoli imprenditori, non conoscevo nemmeno l’esistenza Gli organi di controllo ( nel mio caso ispettori INPS ) eseguono controlli di questi lavoratori non nelle sedi delle agenzie o cooperative ma nelle aziende dove essi sono impiegati e di conseguenza ogni irregolarità riscontrata riguardo i loro trattamenti viene attribuita alla azienda utilizzatrice Descrivo il mio accaduto: impresa famigliare titolare più 1 collaboratore più da 1 a 4 lavoratori interinali saltuariamente impiegati; lavoro conto terzi ; fatturato annuo (anno riferimento 2007) euro 120 mila lordi (dal 2011 chiusa) Da ispezione INPS si accerta che i 3 lavoratori interinali presenti erano irregolari addirittura non registrati sul libro matricola dell’agenzia., Nonostante dichiarazioni rese sul posto dai lavoratori dal titolare dell’agenzia accorso sul posto, la presentazione del contratto e delle fatture regolari e regolarmente pagate, gli ispettori stabiliscono che i 3 lavoratori sono considerati dipendenti della mia ditta e utilizzati in NERO da circa 3 anni ( periodo stabilito basandosi sulla data della prima fattura emessa dall'agenzia) Tutto questo ha comportato il susseguirsi della notifica di quattro verbali rispettivamente INPS, INAIL, ISPETTORATO DEL LAVORO, ISPETTORATO DELLA SALUTE ) per un importo complessivo (contributi evasi più sanzioni ) di udite, udite 420.000,00 euro. Tutto questo mi sembra cosi assurdo da farmi impazzire certo anche del fatto di non aver mai rubato un centesimo a nessuno e di essermi sempre impegnato scrupolosamente a rispettare le regole Sperando di aver scritto in modo comprensibile Ringrazio anticipatamente per l'attenzione e Le invio i più Sinceri e Cordiali Saluti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog