Cerca

Lettere al Direttore

O SI CAMBIANO RADICALMENTE LE REGOLE O SI ESCE DALL'EURO

Sia Krugman che Stiegliz assieme ad altri nobel stigmatizzano che il modo per fare fronte alla crisi nell'eurozona e' di aumentare la spesa pubblica per rilanciare il consumo interno. Ma come fare con l'obbligo al pareggio di bilancio, col fiscal compact e col trattato di Lisbona che prevede il fondo salva Stati? Per finanziarsi il Paese deve prendere i soldi in prestito dalle banche a tassi di mercato, quando le banche li prendono a prezzo "politico'" dalla BCE. In piu' deve continuamente foraggiare le banche che svolgono una finanza allegra e rischiano il crack. La situazione e' insostenibile, il meccanismo e' fatto apposta per strangolare le economie meno forti. In questo modo si trasferisce tutta la ricchezza dalla periferia al centro dell'Europa. E' come un organismo che per nutrire il cuore manda in gangrena gli arti. Prima o poi muore. O si cambiano radicalmente le regole o si esce dall'euro. Con i più cordiali saluti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog