Cerca

Lettere al Direttore

Onore nazionale.

Ho trovato un interessante articolo in cui, partendo dallo spunto del rientro dei marò, pima negato e poi eseguito, si parla della credibilità e dell'affidabilità italiana sulla scena internazionale. Mantenere la parola data è il fondamento della diplomazia. L'onore è la quintessenza dei rapporti. Solo che il giornalista non è sufficientemente documentato. Cita l'articolo 291 del codice penale per il quale il vilipendio alla nazione italiana sarebbe punito con reclusione da uno a tre anni. Peccato che l'aricolo sia dello scorso anno mentre con una legge del 2006 la pena è stata commutata in una multa da 1.000 a 5.000€. Il giornalista cita anche l'aggravante contenuta nell'articolo 293 che contempla il caso in cui l'offesa sia avvenuta in un territorio estero. Particolare trascurabile: sempre nel 2006 l'articolo 293 è stato abrogato. Forse i legislatori hanno ritenuto che l'onore nazionale vale ben poco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog