Cerca

Lettere al Direttore

Fisco e Privacy

Salve, Quando emetto una notula per collaborazione occasionale mi si chiede di comunicare se ho superato o meno i 5.000 euro lordi in quanto a seconda della risposta dovro' o meno versare contributi INPS (di cui una parte a carico del committente etc..). A me questa pare una VIOLAZIONE DELLA PRIVACY in quanto, per fare un esempio, il committente puo' farsi forte nel caso io abbia guadagnato poco in fase di successivi accordi contrattuali. Addirittura se mi trovo "a cavallo".. cioè ho guadagnato meno di 5.000€ e la notula che sto compilando in quel momento mi farà invece superare i 5.000€ devo specificare l'esatto importo di quanto ho già guadagnato in quanto in notula saranno differenziate le voci "fino a 5.000" e "oltre i 5.000" per diverso regime INPS. Questa è una palese violazione della privacy a mio avviso e mi stupisco di come nessuno fino ad ora abbia segnalato questa cosa. Oggi addirittura, senza a mio avviso alcuna ragione, un committente (tra l'altro un ente pubblico) mi chiedeva addirittura esplicitamente di specificare QUANTO io avessi guadagnato nonostante già li avessi informati di aver superato i 5.000... Quindi ... nonostante a loro dovesse bastare l'informazione "sopra i 5.000 e sotto i 103.000" volevano sapere la cifra esatta. Mi sono rifiutato. Lei che ne pensa?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog