Cerca

Lettere al Direttore

La goduria di poter condannare Berlusconi

Nell’epoca in cui viviamo,quando il giorno dopo già i media ci comunicano di che colore erano,il giorno prima,le mutande di una Signora Ministro,è ancora vietato carpire qualche notizia di supposto reato negli ambienti giudiziari. Salvo quando,sotto banco,la notizia proibita viene lasciata da chi già la sa in forza del suo mestiere (il Magistrato inquirente) su qualche scalino dei palazzi di Giustizia oppure viene confessata dallo stesso a giornalisti “adatti”. Abbiamo recentemente assistito alla condanna,oggi cancellata dalla prescrizione,di componenti la famiglia Berlusconi per la pubblicazione di una frase ormai proverbiale ed effettivamente pronunciata dall’ex Ministro Fassino durante una chiacchierata con l’A.D.di Unipol : “ Allora abbiamo una banca !”. Un Giudice aveva rifilato ai “colpevoli” anni di carcere oltre a risarcimenti pecuniari pur sapendo che la prescrizione del reato era più certa che probabile. Ma la goduria di poter condannare Berlusconi,vuoi mettere ?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog