Cerca

Lettere al Direttore

Ma in che paese viviamo?

Ma che momento stiamo vivendo? Berlusconi dietro la lavagna: zitto altrimenti ti metto sei in condotta, ovvero ai domiciliari; Renzi, che sparla dappertutto, compresi nei tg.Mediaset ( giornalismo obiettivo o qualcos'altro? ); Il Papa, che parla di accoglienza per i clandestini, ma per gli altri (perché non viene a vedere che piccola chiesa e che immensi alloggi accanto ha costruito un prete nel mio Comune? Lì sì che si potrebbero accogliere non i clandestini, ma gli immigrati regolari. Alfano, che esprime solidarietà a Berlusconi e poi, con la sua cricca, lo pugnala alle spalle a ogni circostanza. Alfano (sempre lui), che lancia l'allarme per le inondazioni extracomunitarie e poi è favorevole alla cancellazione del reato di clandestinità. Veronesi, oncologo scienziato, che allarma il mondo, sostenendo che il tumore è alle porte per ciascuno di noi e non dice che cosa (non) ha fatto, da scienziato, per combattere tale malattia. Il Presidente della Repubblica, che dà il benestare a tre presidenti del Consiglio non eletti dal popolo, impedendo di fatto al cittadino di compiere il fondamentale diritto democratico, sancito dalla Costituzione, di scegliere i propri rappresentanti parlamentari. Basta così ? Ma in che paese siamo? Dei balocchi o degli azzeccagarbugli?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • littlefrancisco

    13 Aprile 2014 - 10:10

    Siamo in italia,il paese che è stato scelto dal Padreterno per il compimento del destino dell'umanità ai sensi della dinamica dell'opposto secondo Lao Tsè (una specie di "gli ultimi saranno i primi e i primi gli ultimi; chi si umilia verrà esaltato e chi si esalta sarà umiliato" ovvero arrivi ad una condizione dopo aver toccato l'opposto come anticipato e predetto dal grande maestro,nonchè disturb

    Report

    Rispondi

  • ellemanga

    12 Aprile 2014 - 20:08

    La situazione sbarchi e' esplosiva. Ad Augusta non sanno più' dove metterli. Hanno impiegato un mese a disinfestare e pulire il palazzetto dello sport. Sono scappati 130 minori e portano la scabbia ed altro in giro. La Sicilia e' diventata la latrina dell'Africa. Nessuno parla del rischio di portarci in casa l''Ebola. ALFANO DIMETTITI, INCAPACE. P.S. Renzolo sa solo sparare cazzate.

    Report

    Rispondi

  • lucianaza

    12 Aprile 2014 - 20:08

    potrebbero anche accogliere i padri/madri italiani separati con difficoltà a pagare l'affitto

    Report

    Rispondi

  • CesareTopoi

    12 Aprile 2014 - 16:04

    in italia caro signore. Si, viviamo in Italia, Cesare

    Report

    Rispondi

blog