Cerca

Lettere al Direttore

Quando limitare gli stipendi VIOLA la Sacra Costituzione...

Gli introiti di qualsivoglia lavoratore,se indicato con quel che egli percepisce giornalmente anziché mensilmente,è,nell’immediato,molto più esplicativo. Un articolo di Libero Online titolato “ Ecco i trenta giudici con lo stipendio milionario che Renzi non taglia” è,all’uopo,illuminante. Una famiglia composta da padre,madre e due figli quanto tira fuori mediamente per la spesa spicciola giornaliera ? 25-35-45 Euro ? Ebbene,i trenta giudici le cui prebende non possono essere toccate (dice l’estensore del pezzo : perché si violerebbe la Costituzione) possono disporre per codesta spesa cifre ben più alte,dai 1490 Euro del primo magistrato di Cassazione ai 980 Euro di funzionari vari ed eventuali. E fin qui,è solo burocratica normalità. Ma quel che mi riesce difficile capire è perché,magari non al primo magistrato attualmente in carica,ma al successore,si limitasse la paga equiparandola,per esempio,a quella del Sindaco di una Città Metropolitana,la Costituzione verrebbe automaticamente violata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog