Cerca

Lettere al Direttore

Il concorso ESTERNO come l'accorpamento dei box...

Strano,molto strano. Che i Magistrati che hanno condannato Marcello dell’Utri per concorso esterno in associazione mafiosa perché,secondo il loro “libero” convincimento,egli sarebbe stato il trait d’union tra la mafia sicula e Silvio Berlusconi,non abbiano rivolto la loro premurosa attenzione anche a quest’ultimo per lo stesso reato. Evidentemente è un tipo di reato all’italiana,ossia l’”esterno” è soggetto a interpretazione molto libera e molto soggettiva la quale,a causa della particolare fantasia italica,spazia tra due punti cardinali opposti. Esiste un “esterno” molto vicino all’appartamento ove si consuma qualche reato di mafia e ne esiste un altro nella stessa strada ove è sito quell’appartamento,ma a distanza di oltre tot metri da esso. Un po’ come capita per i box che vengono automaticamente accorpati alla magione se ne distano,in linea d’aria,meno di quei tot metri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog