Cerca

Lettere al Direttore

basta è ora che si dica la VERITA?

Oggi autorevoli commentatori tramite i media ed i vari discorsi nelle piazze ci riempiranno la testa delle eroiche gesta dei partigiani che, con l'insignificante aiuto delle truppe alleate, hanno liberato l'Italia dai tedeschi. Accenneranno alle truppe alleate solo perchè costretti e forse, anzi sicuramente, non citeranno le migliaia di morti, circa 80.000, che esse hanno lasciato in Italia. Sorvoleranno a pié pari sul fatto che senza gli Yankees la liberazione, che ora si celebra, sarebbe stata rimandata di qualche mese con l'arrivo delle tanto agognate (da loro) truppe sovietiche nella val padana, che avrebbe portato all'invidiabile risultato di avere un'Italia divisa in due, come accaduto per la Germania. Questi tromboni continuino con la loro solfa, trascurino di menzionare gli eccidi compiuti dai kompagni in borghese che eroicamente si erano dati alla macchia e che vivevano alle spalle degli abitanti dei piccoli paesi, al massimo diranno che ci sono stati degli eccessi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • CesareTopoi

    25 Aprile 2014 - 14:02

    Per avere la verità si dovrà attendere la morte dei figli di tutti i già comunisti, gli ex comunisti, e post comunisti. Che muoia l'ultimo discendente dei partigiani e allora a, solo allora, verrà permesso anche in italia il revisionismo storico. Si pensi che il sig, napolitano è il primo accanito sostenitore del NON REVISIONISMO. Si immaginino quanti eroi e martiri diventerebbero dei delinquenti.

    Report

    Rispondi

blog