Cerca

Lettere al Direttore

commento

lettera a Piero Pelu': Caro PIERO rifuggiamo dagli avvoltoi della casta, non cediamo alle lusinghe della medusa , al falso amor patrio, di coloro che ci hanno governato nel terrore di chi sa quali cupi scenari , di chi vi vuole complici dello sfacelo della democrazia di chi, non ammettendo la evidente sconfitta, vuole conservare il potere e la tirannia nel nome del bene del paese ( dei privilegi dei suoi governanti illegittimi ) avallato dai corresponsabili della ingovernabilità e della perdita di fiducia nelle massime istituzioni , altro che prestigio internazionale!! Nello spirito della non violenza l’unico nostra arma e ‘ la chiusura della nostre case a qualsiasi intrusione, anche via etere, di coloro che non desideriamo , è un nostro diritto. Patrioti Italiani contestiamo l’elemosina degli 80 euro che la casta elargisce ad alcuni sudditi attraverso una vera e propria azione di dirigismo sovietico-leninista e con la arroganza di chi si appropria delle risorse collettive e che distribuisce le prebende a poche eletti e le rimanenze alla classe media Cari cittadini , stupratori della democrazia sono coloro che hanno violentato la costituzione e che, giorno dopo giorno, dimostrano di non rappresentare che loro stessi e che sguazzano nella bolgia mediatica e vengono sostenuti dai giornali di regime. Caro Piero e patrioti italiani non facciamoci demonizzare dalla informazione di stato e da chi governa i giornali e dirige la pubblica opinione attraverso la stampa di regime, non facciamoci incantare dalle lacrime e dalla falsa solidarietà delle alte istituzioni che occupano le scene e che, con protervia ed arroganza, danno lezioni di democrazia , con la complicità dei conduttori popolar- sinistroidi che ammiccano ai loro padroni e che, abusando del loro potere tolgono il pane ai loro sudditi per armarsi e assicurarsi, con le commesse militari, la protezione nord atlantica. Le prossime elezioni europee , sono la occasione per l’Italia tutta, di liberarsi dalle egemonie imperanti che hanno le proprie ramificazioni e i loro protettorati, nel parlamento nazionale, nelle più alte figure istituzionali, nei ministeri chiave e finanche al parlamento europeo in esponenti di spicco della prima repubblica sopravvissuti a tangentopoli e, come gattopardi, ben mimetizzati. Reagiamo attivamente e, con scaltrezza, coalizziamoci con i nostri simili, uniamo le nostre forze residue, riconquistiamo la dignità oltraggiata l’Italia s’ è desta…..? e chi lo sa

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog