Cerca

Lettere al Direttore

Ruspa cavat lapidem

Ruspa cavat lapidem. Recenti scavi hanno portato alla luce, ad Apricena, orme di dinosauri; quella Apricena che deriva il suo nome da aper coena, cena col cinghiale, che Federico II amava presiedere dopo le battute di caccia nei vicini boschi, E dagli scavi sono emerse le rovine della vicina Castelfiorentino dove, nel 1230, Federico morì come gli aveva predetto una indovina, “ morirai in luogo che porta nome di fiore”. Agli scavi di Ordona, l’antica Herdonia, dedicò gran parte della sua vita l’archeologo belga prof. Mertens portando alla luce splendide testimonianze, oggi godibili, nel luogo dove in due battaglie si scontrarono i Romani e i Cartaginesi di Annibale. Oggi, in tutti questi luoghi, gli scavi delle ruspe portano alla luce le testimonianze dell’attuale società, barbara e criminale: rifiuti, anche tossici. Quelle stesse terre che ospitarono uno splendido passato, ora sono diventate le nostre terre dei fuochi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog