Cerca

Lettere al Direttore

I dubbi dei decisi di destra

Chiar.mo Direttore, purtroppo constato che ogni giorno che passa Berlusconi continua a fare da sponda a quel Renzi che Sciascia metterebbe nel girone dei quaquaraquà. Mi sfuggono i motivi di questa posizione così passiva da parte del Presidente nei confronti della sinistra che, ad ogni piè sospinto e continuando da ormai lungo tempo su questa falsariga, non perde occasione di prenderlo a pesci in faccia, nel tentativo di ridicolizzarlo e ridimensionarlo. Ho ben presente le capacità del Cavaliere, che in altre e svariate circostanze ha ampiamente dimostrato con i risultati di avere ragione. Mi auguro che sia così anche in questa circostanza perché, al di là delle chiacchiere fiorentine, l'Italia oggi di tutto ha bisogno, tranne che di istrioni come Renzi. Comunque, il dubbio che oggi accompagna molti elettori di destra è che l'atteggiamento di Berlusconi potrebbe pure portare al recupero di qualche indeciso, ma potrebbe anche causare l'astensionismo dei decisi ( a destra). La ringrazio dell'ospitalità e le invio distinti saluti. Lillino Casto

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • luigifassone

    07 Maggio 2014 - 14:02

    Sig.Lillino casto,è evidente che per Berlusconi,così come per me,Renzi è PIU' meglio di Bersani,della sinistra PD e di quel Grillo,sotto sotto le sue battute apparentamente sagge,sta facendo in Italia più danni di una grandinata e dell'invasione di cavallette messe assieme. Se uno non ce la fa più a votare per Berlusconi,è pronta la Meloni,è bella tosta e ha idee molto chiare. C'è pure Angelino!

    Report

    Rispondi

blog