Cerca

Lettere al Direttore

CASI ASSURDI PER GLI 80,00 IN BUSTA PAGA DEI DIPENDENTI PER IL MESE DI MAGGIO.

Ill.mo Direttore, Gli economisti della Bocconi di Renzi, hanno consigliato di dare € 80,00 a chi non supera i 25.000,00 euro come reddito annuale. Le vorrei segnalare quanto ho rilevato stamattina nel confrontare le buste paga di vari colleghi per il mese di maggio. Sono un dipendente della pubblica istruzione, nella mia scuola siamo circa 150 dipendenti. Or bene, due coniugi dipendenti della mia scuola, con un CUD di 24.000,00 ciascuno, quindi un reddito familiare annuo di 48.000,00 euro, hanno percepito entrambi il bonus di 80,00, per un totale di 160,00 euro mensili - nucleo familiare composto di 4 persone, coniugi e due figli -. Nella mia busta paga del mese di maggio neanche 1 euro in più, GIUSTAMENTE, in quanto il mio reddito familiare annuo è di 27.000,00 euro quindi sopra la soglia di 25.000,00 euro - nucleo familiare composto di 4 persone, coniugi e due figli -. Se l'operazione avesse considerato il reddito familiare e non il CUD di ogni sigolo dipendente a prescindere del nucleo familiare, lo Stato non necessitava di 4 miliardi di copertura, per il beneficio, ma forse neanche la metà. Provi a fare un'indagine per la conferma di quanto Le ho segnalato e sputtaniamo i mostri della Bocconi per fare affidamento a giovani economisti senza lavoro, che sicuramente non farebbero questi grossolani errori economici. La ringrazio per l'attenzione e spero che venga commentato in televisione e sul suo giornale quanto fin qui segnalato. Distinti saluti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • zhoe248

    14 Maggio 2014 - 15:03

    Qualcuno sa se gli 80 euro li prendono anche quei dipendenti pubblici in servizio all'estero che in Italia percepiscono solo lo stipendio metropolitano (senza la contingenza) ma che stando all'estero ricevono indennità luculliane esentasse?

    Report

    Rispondi

blog