Cerca

Lettere al Direttore

L'astensionismo è un male?

Un tempo la percentuale dei votanti in Italia Superava il 90 per cento. Se veniva messa a paragone con elezioni di altre nazioni si giustificava l'altrui astensionismo con la fiducia che i connazionali avrebbero scelto bene i deputati e i senatori, per cui molti si sarebbero evitato il fastidio di andare al seggio. Invece l'assenteismo italiano viene interpretato come un pericolo? Perché questa differenza?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog