Cerca

Lettere al Direttore

al seggio non identificano gli elettori

mi sono trasferita da un anno in un paese di circa 15.000 abitanti, vicino a piacenza in emilia, al seggio mi presento con mio fratello e moglie, che lì vivono da 18 anni e, al momento di votare porgo la tessera e tento la consegna della patente: il presidente la rifiuta perchè "non serve". ho chiesto a mio fratello e mi diceva che da quando vota non gli hanno mai chiesto documenti di identificazione. Ora, le istruzioni ministeriali che disciplinano le operazioni degli uffici elettorali di sezione sono chiarissime: paragrafo 57 "Identificazione degli elettori" , l'elettore che si presenta a votare deve anzitutto essere identificato dal presidente mediante documento portante la foto e nell'apposita colonna devono essere indicati gli estremi del documento. In assenza può essere data attestazione di conoscenza o da parte di componenti del seggio ( non è il mio caso) o da parte di altro elettore ( mio fratello presente) che esplicitamente dichiari e firmi a lato della casella che io sono effettivamente la persona indicata sulla tessera elettorale. nulla di tutto ciò è avvenuto e nessun votante in alcuno dei seggi è stato identificato. e se perdevo la tessera e si presentava altra persona? e se chiedevo il duplicato e mi presentavo? doppio voto? voto nullo? Certo è che se facessi un esposto in procura, a mio parere, invaliderebbero tutti i voti del paese. Boh! sempre lettrice fedele avv. cristina zanchin

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog