Cerca

Lettere al Direttore

Persecuzione giudiziaria e legale

A proposito di quanto finora denunciato sull'approfittarsi di persone deboli e sull'ambiente giudiziario e legale presso il tribunale di Cagliari, vorrei denunciare una rinuncia al mandato dall'ex legale Sandro Grimaldi, il quale, per ripicca nell'essere stato revocato e denunciato all'Ordine degli Avvocati di Cagliari, lascia un processo per diffamazione previsto per l'11 giugno prossimo, con sottoscritto imputato ingiustamente, dove codesto legale era stato nominato come avvocato d'ufficio nonostante avevo già espresso sdegno. Denuncio ancora una continua persecuzione giudiziaria tramite denunce compiacenti, nel lasciarmi indifeso sapendo perfettamente che non mi posso permettere di pagare un legale, in quanto, disoccupato di lunga durata senza reddito. Vengono fornite notizie brutte in sequenza ed è chiara una indotta costrizione a mettere legali e spendere soldi su processi compiacenti studiati a tavolino per farmi aumentare anni di condanna in aggiunta ai 4 anni e 8 mesi sul caso denunciato. Sono in attesa di giudizio dopo aver presentato ricorso in Cassazione la quale credo confermerà il giudizio della corte d'appello del tribunale di Cagliari perchè per me comune mortale non esiste giustizia. Trovo sconcertante che uno svuotacarceri privilegia condanne fino a 4 anni di reclusione, prevalentemente escogitato per agevolare immigrati, mentre per chi come me è innocente e supera gli anni di reclusione previsti non fornisce nessuna agevolazione se non 75 giorni di sconto pena durante la detenzione. Quest'altro processo per diffamazione è nato da una denuncia compiacente dell'avvocato Efisio Floris dove ci sono solo verità ben scritte e vissute. E' chiara una vendetta persecutoria sia legale che giudiziaria che continua ad esserci presso questo squallido ambiente giudiziario. Vorrei denunciare che la mia situazione psichiatrica in cura, è utilizzata come scusante nel voler rendere ogni mia dichiarazione a denuncia vana, compresa quella all'Ordine degli Avvocati, per via di essere additato come colui “che ha problemi mentali” pertanto ulteriormente denigrato seppur effettivamente bisognoso di cure. Sono solo e in balia di questo stillicidio giudiziario. Ho chiesto ancora concreta giustizia a chi di dovere. Patrizio Indoni

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog