Cerca

Lettere al Direttore

Comune di Firenze - Matteo Renzi e le praline dell'ovvio.

Egregio Direttore, Vorrei inviarLe, su maurizio.belpietro@liberoquotidiano.it, una breve corrispondenza intercorsa con la Polizia Municipale di Firenze, che dimostra, ancora una volta, il livello d'inefficienza della burocrazia del nostro paese; che aggregata alla pressione fiscale a cui siamo sottoposti, e all'assoluta mancanza di logica e di buon senso che guida spesso i burocrati della P.A., rende la vita dei cittadini italiani qualitativamente peggiore rispetto agli altri Paesi europei. Ma tutti, ossessivamente, ci elargiscono prediche, non richieste e inutili, di "europeismo convinto" e di "E' l'Europa che ce lo chiede". Se poi consideriamo che la burocrazia è quella del Comune di Firenze, il cui sindaco è stato fino a pochi mesi fa l'attuale primo ministro Matteo Renzi, allora forse possiamo anche concludere di aver riposto le speranze di cambiamento del Paese, ancora una volta, in mani sbagliate. Grazie per l'attenzione Raffaele D'Aniello

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog