Cerca

Lettere al Direttore

INPS

Maceió (Brasile), 2/07/2014 Egregi Signori, Sono un Pensionato INPS residente in Brasile che riceve dal 2008 la sua Pensione mensilmente sul proprio c/c brasiliano. Potete immaginare la mia sorpresa, vicino alla disperazione, per aver ricevuto per il mese di Luglio soltanto Euro 209,00 a fronte di ben altro importo ricevuto finora. Tutto ció senza che l´ INPS si fosse degnata di inviarmi informazioni su quanto stava accadendo né dandomi spiegazione di sorta. Neanche il Patronato INAS ha saputo darmi spiegazioni. Ora sembra che il tutto nasca da un errore commesso dall´ INPS stessa che, dietro mia richiesta a fine 2010, mi ha concesso la possibilitá di pagare le imposte sul reddito qui in Brasile. A questo scopo a partire dal mese di Gennaio 2011 e per tutto il 2012 2013 e per il periodo Gen/Giu 2014 l´ INPS e non io ha provveduto ad azzerare COMPLETAMENTE la trattenuta mensile IRPEF. Ora sembra si siano accorti di un errore (commesso da loro e non da me che mi sono limitato a fare a suo tempo la richiesta secondo la procedura presente sul sito dell´ Istituto) in quanto la sospensione della trattenuta IRPEF doveva essere parziale e non totale. E per riparare ad un suo errore (non mio) l´ INPS che cosa ha fatto ? Si é ripresa i soldi relativi all´ anno 2013 in una sola soluzione fino a capienza, pertanto io continueró a ricevere lo stesso importo di Euro 209,00 per altri 3/4 mesi. Potete immaginare che ció significa per me l´ indigenza piú nera. Tutto ció rivela l´ assoluta mancanza di rispetto da parte di un Ente che dovrebbe salvaguardare la sopravvivenza di chi non lavora piú e che anzi rappresenta la parte piú debole della Societá. Ovviamente sto cercando di contestare questa situazione sia nella forma che nella sostanza in quanto se errore ci fu questo non puó essere fatto pagare al contribuente, in maneira cosí grossolana e senza informarlo per tempo. Ma essendo stato trattato come “suddito” e non come “cittadino” vedo molte difficoltá perché é difficile parlare contro un muro di incompetenza e disinteresse. Caro Direttore Belpietro confido nel Suo aiuto. Grazie. Cordiali saluti Eugenio Rota

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ulanbator10

    09 Luglio 2014 - 14:02

    Mai i soldi che hai preso in piu' per tanto tempo dove li hai messi? Inoltre se l'INPS ti ha tolto meno di quello che doveva toglierti , nei termini di legge, ha il dovere di recuperare i denari versati in piu'. Lei doveva comunque attivarsi per regolarizzare la situazione o quanto meno non utilizzare i soldi incassati in eccesso, per far fronte alle richieste di rimborso che sarebbero arrivate

    Report

    Rispondi

  • perri vincenzo

    04 Luglio 2014 - 14:02

    Io farei vivere loro per un anno con 209,00 euro al mese. VERGOGNA

    Report

    Rispondi

blog