Cerca

Lettere al Direttore

I Rimborsi del 730 in ritardo: per creare maggiore disponibilità nelle casse dello Stato?

In base alla Legge di Stabilità 2014, i rimborsi del Modello 730 che vanno oltre i 4.000 euro, non vengono effettuati più con la busta paga del mese di Luglio o Agosto, come succedeva precedentemente, ma saranno disposti e pagati direttamente ai contribuenti dall’amministrazione finanziaria, dopo i controlli e le verifiche del caso. La Agenzia delle Entrate ribadisce che ciò ha per obiettivo di evitare frodi fiscali tanto sul fronte delle detrazioni per i carichi di famiglia quanto sul versante delle eccedenze d’imposta per anni precedenti. Pertanto ricordo che il modello 730 va presentato a un Caf o a un professionista abilitato che sono obbligati ad effettuare il controllo di tutta la documentazione e di apporre il visto di conformità. Ed allora il Fisco non si fida più dei controlli effettuati e certificati dai Caf o dai professionisti abilitati? Forse il provvedimento adottato ha “solo” lo scopo di rimandare i rimborsi per creare maggiore disponibilità nelle casse dello Stato. Angelo Ciarlo angelociarlo@gmail.com

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tizirimo

    28 Luglio 2014 - 10:10

    Per fare cassa anche i rimborsi degli anni precedenti con modello unico non sono ancora arrivati, al contrario dei governi precedenti che entro il mese di giugno venivano rimborsati.

    Report

    Rispondi

blog