Cerca

Lettere al Direttore

Tasse, Pagano sempre i soliti poveracci

Caro direttore, nel 2009 in seguito al cambio di azienda ho ricevuto la liquidazione, con un decurtazione in tasse di 10 mila euro. Nel corso dei controlli da parte dell'Agenzia delle entrate mi viene contestato un errore, per colpa della ex azienda, per il quale mi vengono richieste ulteriori tasse e sanzioni per oltre 750 euro. Da allora purtroppo sono un precario, come giornalista, e chiedo la rateazione. Nel 2013 per una sovrapposizione tra anticipi e conguagli Irpef, dimentico di pagare le ultime tre rate, dopo aver versato circa 400 euro del pregresso. Poche settimane fa l'Agenzia delle Entrate, mi invia una nuova cartella con la richiesta di un nuovo pagamento, compresa la salatissima mora. La cosa assurda, fermo restando che ho ammesso le mie colpe, è che a causa di una legge ingiusta come tante altre, mi viene fatta pagare la mora anche per le tre rate che avevo regolarmente pagato, per un totale complessivo di circa 700 euro. Alla fine quell'errore non mio mi costerà oltre mille euro. Per un precario puo' ben immaginare cosa significhi in questo momento recuperare quel denaro con inevitabili sacrifici per la mia famiglia. Il nuovo direttore dell'Agenzia delle entrate che si fa bella davanti alle telecamere deve pensare a far pagare veramente gli evasori e non prendersela con i soliti “poveracci” a reddito fisso che hanno sempre fatto il loro lavoro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fiorgio

    02 Agosto 2014 - 23:11

    Io mi chiedo che fine hanno fatto tutte quelle belle intenzioni sul contributo di solidarietà a che percepisce più di 90000 euro? ma sicuramente anche la prossima tornata di tasse cadrà sui redditi bassi, e cittadini, che hanno un paio di misere case, le quali fanno fatica anche a svenderle.

    Report

    Rispondi

  • highlander5649

    01 Agosto 2014 - 14:02

    finchè al parlamento continua il far west con risse da saloon per discutere su proposte di legge che nessuno vuole approvare continueranno queste richieste farsa. è giunta l'ora di abolire del tutto la figura del sostituto d'imposta, fonte di infinite contestazioni specie a fine rapporto di lavoro per conguagli errati . specie per il tfr troppo ermetica la normativa

    Report

    Rispondi

blog