Cerca

Lettere al Direttore

L'Europa non ha colpe

Riguardo alla gestione europea degli sbarchi e alla richiesta italiana di suddividere gli immigrati, l'Europa non è cattiva, è che c'è un abisso culturale tra noi e il resto d'Europa, a dire il vero anche del mondo. Nei paesi progrediti e civili sono abituati a ragionare,ad essere concreti,a misurare le possibilità effettive,a verificare le risorse disponibili.Noi invece siamo buonisti cattocomunisti inconcludenti. Una mattina qualcuno si è svegliato, si chiamava Enrico Letta, ed ha deciso per mezzo miliardo di europei e senza chiedere a nessuno che noi italiani andavamo a prendere tutta l'Africa perchè sono poveri e disperati, perchè i poveri in Italia non bastavano,e li portavamo in Italia e poi se volevano andare negli altri paesi, tanti saluti. Senza sapere quanti ne potevano arrivare,con quali risorse accoglierli,senza fare una distinzione tra immigrati irregolari e veri profughi,senza un limite di tempo e di immigrati .Cosa possono fare gli altri paesi europei se non abbandonarci al nostro destino di incapaci? Il Presidente Letta quando sarà chiamato a rispondere di questo disastro economico e sociale con 100.000 persone da mantenere a 30 euro al giorno + iva?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog