Cerca

Lettere al Direttore

Sovranità del popolo?

Buongiorno Direttore, sono stato colpito dall'articolo del giornale,in cui il governatore della BCE Draghi,chiede di cedere ulteriore sovranità alla tecnocrazia comunitaria. Non solo la sovranità monetaria, che già è sotto controllo, ma anche quella politica. Se ho capito bene ciò vuole dire un ulteriore passo avanti,verso la nascita di quel governo mondiale,che già esiste ma deve solo essere legittimato ufficialmente. Un governo guidato dai banchieri, dai finanzieri e dai politici e dai tecnocrati, il cui obiettivo è un grande mercato globale sul quale possano spostarsi a piacimento materie prime,merci, capitali e ovviamente forza lavoro. Guardiamoci intorno e potremo renderci conto del disastro che questi personaggi hanno provocato alla società e alla economia dei nostri paesi. Vorrei ricordare che la crisi economica in corso è conseguenza della crisi finanziaria del 2007-2008, innescata dalle speculazioni delle banche(Lehman,Citybank,ecc.) e delle finanziarie anglo-americane, con in testa la Goldman Sachs di cui Draghi è stato il più alto rappresentante in Europa. Riusciremo a liberarci di questi parassiti e capire che la vera ricchezza dei popoli sta nel rispetto della persona e nel proprio lavoro? La ringrazio per lo spazio che mi ha messo a disposizione e la saluto cordialmente. Eugenio Calia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog