Cerca

Lettere al Direttore

Sindacati ? Cercasi ... ...

Gentile Direttore Sono stato, in passato un ex dirigente sindacale della Fentraff quadri, con l'antico mio disappunto ,ma decisione presa ,allora, dai miei colleghi d'ufficio. Certamente le rivendicazioni ,in quell'ambito trattandosi di quello ferroviario, erano tante e non sempre miranti all'aumento salariale ,quanto nel chiedere maggiori sostegni per la salute degli operatori in un ambiente più idoneo e con turni più umanizzati. Altri tempi si sa... correvano gli anni 1995 e oltre e con uno stipendio di 3000.000 di £ire si viveva dignitosamente. Ma anche all'epoca già i sindatati soprattutto la CISL e la CGIL erano quelli con maggiore rappresentatività e a tutto si guardava tramme nel sostenere i bisogni del lavoratore. Io ,nel mio ambito, quando mi accorsi che le rivendicazioni del mio settore , giunte nel quadro confrontale del Capo ufficio, assumevano le notazioni di approcci spaventevoli tanto che subito capii che quell'incontro di trallazzo aveva motivo di doddisfare esigente di una certa rappresentanza ,del sottobosco sindacale, e di chiedere favori personali. Me ne andai subito da quella risma di gente che aveva l'interesse di speculare su i lavoratori. Lei... illustre direttore cerca i sindacati? Presto detto ... bivaccano nei meandri della sporca politica ... a continuare a chiedere favori per loro e per persone che ,alla bisogna ... fanno i bravi "alla Don Rodrigo" . Ahhh ,direttore ... scordavo di dirle che a quel tempo tutto il mio impegno era gratuito ... gratificato solamente di qualche permesso sindacale. Oggi ... quanti emolumenti oltre lo stipendio di appartenenza e di settore hanno? Quante pensioni percepiscono? Se alzano la cresta... rischiano di perderLa.... ecco giustificata la loro latitanza. Distinti saluti direttore da: Salvatore Casales ... 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog