Cerca

Lettere al Direttore

IL RENZI INFRUTTUOSO.

Gentile direttore Maurizio BELPIETRO Mi permetto dalle pagine del suo giornale, di elogiare l’ on.Renato Brunetta. Unica voce forte, contro Renzi e la sua concezione del tempo e dello Stato. Il Presidente del Consiglio, gioca sulle date e sul tempo che gli occorre, a suo dire, per riportare l’Italia in vetta. Aveva esordito mesi fa con i cento giorni, poi ultimamente ha aggiunto uno zero e giorni sono diventati mille. “Nel 2017 raccoglieremo i frutti.” Aveva detto. Oggi nell’ aula di Montecitorio, ha cambiato l’anno: “Nel 2018 mi giudicherete.” No!Cosi’ non va:Renzi, sale con i numeri, ma fa scendere a sottozero il Paese. Paese stremato e che non ne puo’ piu,’ dei suoi giochi di parole, che sembrano, piu’ che programmi, degli scioglilingua. Ma Brunetta, che e’, anche uno dei piu’ presenti deputati in Aula, gli ha detto “BASTA!”. Basta con i proclami che non portano a nulla, con le promesse da marinaio, con il perdere tempo. Tempo prezioso. Qualcuno accomuna Matteo Renzi, a Silvio Berlusconi,ma fa un torto a Berlusconi. Il quale, con il potere datogli dagli elettori(una differenza non da poco), sbraitava,ma ascoltava chi lo criticava. Renzi, sa fare solo spallucce agli allarmi sui conti del Paese; allarmi che provengono non solo dall’Europa, ma anche da qualche economista a lui vicino. Berlusconi si dimise, quando il consenso era alto, come lo spread. Con Renzi lo spread non sale, ma L’Italia, affonda nelle sabbie mobili. E cosa dice Renzi?” Andro’ avanti. Anche se, perdero’ consensi.” Quando si perdono consensi, si dovrebbe andare ad elezioni, ma a forza d’incensarsi, Renzi dimentica che siamo in un Paese democratico. Silvio Berlusconi al Governo, questo non lo dimenticava mai. E molte volte affermo’, che quando viene meno il consenso della gente, la parola spetta alle urne. Scusate se e’ poco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog