Cerca

Lettere al Direttore

suore uccise in Burundi

“Le suore uccise in Burundi? Il movente è religioso….eccome! ” Gentilissimo signor Direttore, conosco benissimo il Burundi e la faccenda in questione, non mi è per niente chiara. Le autorità locali (ultra corrotte) avevano bisogno, agli occhi del mondo e delle migliaia di missionari/e ivi operanti, di mostrare la propria efficienza e quindi hanno preso uno della banda responsabile e lo hanno dato in pasto al mondo. Sembrerebbe tutto chiaro ed il caso è chiuso. Ma a chi vogliono darla da bere? Visto cosa ci raccontano da laggiù, polizia e giornalisti, mi sono fatto l'idea che ci sia sotto il solo ed unico movente religioso. Il furto dell’orologio e del telefonino fanno solo da macabro corollario della tragedia (e per assurdo potrei anche capirlo, avendo fatto una rapina………meglio raccogliere quel che si può). Ma, signor Direttore, come hanno fatto le locali forze di polizia, ad identificarlo ed arrestarlo così in fretta, visto che in Burundi non sanno cosa siano le telecamere di sorveglianza (addirittura solo il 2% della popolazione ha accesso all’ elettricità), non ci sono stati testimoni e che intercettare un telefonino è cosa da fantascienza ? In quelle zone (Burundi, est Congo, Ruanda, Uganda e Kenya) l’Arabia Saudita invia da alcuni anni fiumi di denaro per la creazione di piccole e medie moschee e per aprire centri islamici che poco o nulla hanno a che fare con gli alti principi di questa religione. Solo chi ha visitato quei posti può sapere che livello bassissimo di cultura ci sia e come si possa facilmente infinocchiare il primo pirla di turno parlandogli di “infedeli crociati”, e dandogli magari qualche centinaia di euro per far fuori qualcuno. Guardate il nome del presunto assassino, è pienamente cristiano, ora (per assurdo!!!) potrei anche capire l'omicidio e perfino lo stupro, ma oggi, anno domini 2014, la decapitazione è un gesto solo e tipico dell'islam più integralista. Il caso è stato chiuso in fretta unicamente per paura che le locali missioni operanti e alcune ONG (alludo solo a quelle serie ed oneste) presenti, molto numerosi in zona, possano chiudere i battenti lasciando questo Paese, già poverissimo, allo sbando totale. Volete ridere? Cercate su google e vedrete che, poche settimane fa, il Presidente della Repubblica del Burundi, ha vietato per legge, a tutti i presenti sul suolo di quel Paese, di andare a correre in quanto sarebbe immorale. Avete capito bene, ti arrestano se vai a fare footing. E io dovrei credere che laggiù ci sarebbe una polizia ultraefficiente, onesta e preparata che trova il colpevole, il movente e l’arma del delitto in 48 ore? Ma per favore……… Asti, 17.9.2014 Giovanni Boccia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giorgio_collarin

    21 Settembre 2014 - 00:12

    muovo un appunto: quali sarebbero questi alti principi dell'islam??? concordo che terroristi musulmani abbiano trucidato le povere suore cristiane!!!

    Report

    Rispondi

blog