Cerca

Lettere al Direttore

Inefficenza della Pubblica Amministrazione.

Egregio Direttore mi scusi ma le sto inviando una seconda mail relativa al "titolo lettera" che le ho inviato una mezz'ora fa con il testo rettificato. La ringrazio per la sua cortesia. Marcella Vavassori NUOVO TESTO Egregio Direttore Le scrivo questa mia per renderla partecipe della inefficienza della Pubblica Amministrazione con conseguenti danni economici e morali al cittadino (meglio sarebbe dire suddito). Sono una insegnante elementare con 39 anni di servizio nell’ambito della Pubblica Istruzione, con la chiusura dell’anno scolastico 2013/2014 (1° settembre 2013-31 agosto 2014) avrei maturato i requisiti per andare in pensione, ma avendo una scolaresca nel 4° anno della scuola primaria, nel dicembre 2013 ho presentato alla mia Direzione Didattica la domanda di proroga dell’insegnamento per un altro anno scolastico, cioè per l’anno 2014/2015, tutto questo motivato dal fatto di poter portare la scolaresca alla fine del ciclo scolastico e cioè alla classe 5. La richiesta e' stata accettata dal mio Dirigente in data 26 febbraio 2014, protocollo n.1093/fp. Felice di questo, avevo già programmato anche con le colleghe l’inizio del nuovo anno scolastico, ma brutta sorpresa, con il decreto 90/2014 sono state annullate tutte le proroghe concesse. In data 1° agosto sono stata convocata dal Dirigente del mio Istituto, dove mi è stato comunicato l’annullamento della proroga, a suo tempo concessa, e “licenziata” in tronco. A questo punto mi sono informata presso i sindacati, la mia Direzione, il Provveditorato agli studi di Arezzo ma nessuno ha saputo darmi precise risposte sui seguenti quesiti: • Liquidazione di quattro mensilità come indennità di mancato preavviso (art. 23 del QUADRIENNIO GIURIDICO 2006-09 E 1° BIENNIO ECONOMICO 2006-07) • Tempi tecnici per ricevere l’assegno pensionistico da parte dell’INPS (per nome e conto INPDAP) • Tempi tecnici per ricevere il TFR maturato in 39 anni di servizio. Ho provveduto in data 27 agosto 2014 a fare la domanda per ricevere la pensione a me spettante dall’INPS tramite un CAF. La Segreteria del mio Istituto, il giorno 4 settembre 2014, ha inviato i miei incartamenti al Provveditorato agli Studi di Arezzo il quale, (con i tempi della PA), invierà questi insieme ad altri alla Ragioneria Regionale di Firenze, che poi a sua volta li invierà all’INPS, il quale ufficio addetto provvederà (sempre con i tempi tecnici della PA) a calcolare la mia indennità di mancato preavviso, TFR e assegno di pensione. Intanto oggi, 29 settembre, lo stipendio è stato bloccato e non so quando potrò ricevere l'assegno della pensione. A questo punto, Egregio Direttore, non avendo sostentamento personale, come posso fare ad andare avanti? E' questo è il modo di trattare i cittadini (sudditi) che lavorano onestamente. Il nostro Governo prima di fare una cosa del genere non ha pensato che tutti coloro che si sono trovati nella mia stessa situazione e che non hanno avuto la possibilità di fare le dovute domande nei tempi prescritti dalla legge, cioè sei mesi prima dell’entrata in pensione? Le sarei grato se pubblicasse questa mia. Ringraziandola sentitamente per la sua cortesia che mi ha voluto concedere, passo a distintamente salutarla Marcella Vavassori Via Ponte alle Forche, 104 – 52027 San Giovanni Valdarno (AR) Cell: 338.1255402

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • vitto63

    30 Settembre 2014 - 14:02

    Dopo 39 anni di insegnamento scrivere "inefficenza" e "le sarei grato" da parte di una donna...

    Report

    Rispondi

  • encol

    30 Settembre 2014 - 11:11

    Lo è a tutti i livelli. Prendiamo ad esempio la sanità pubblica: le moderne tecnologie presenti nei centri organizzati e nei pronto soccorso sono indispensabili per una corretta diagnosi molte volte per salvare la vita. Ma noi NO abbiamo il "totem" o "medico della mutua" lo scrivo così alla maniera antica perchè E' ANTICO e antiquato il sistema. Un soggetto inutile che costa a noi tutti 6.000Eu/m

    Report

    Rispondi

blog