Cerca

Lettere al Direttore

Interruzione senrviio elettrico a paziente in emodialisi domiciliare

Buongiorno sono Sabrina una emodializzata domiciliare , abito a Pozzo D'Adda ed eseguo una emodialisi al domicilio dei miei genitori , sia io che mio fratello . La macchina di Emodialisi è un salvavita , e come tale abbiamo comunicato la questione all'enel , con lettera raccomandata ar assieme all'attestazione dell'ospedale San Gerardo di Monza . In agosto son entrati i ladri a casa dei miei genitori ed oltre a rubare tutto han mescolato tutte le carte. Io nn mi son piu ricordata della bolletta dell'enel , una che scadeva a fine agosto . Bene il 01 ottobrei nonostante sapessero della macchina salvavita han tolto la corrente e a nulla è valso correre in posta a pagarla , le ripetute telefonate ,non solo mi son sentita dire di non rompere i coglioni , di andare in ospedale c che loro non avevano niente ( raccomandate ar ricevute timbrate e firmate ) e che avevano tempo fino a mezzanotte del 02 ottobrei . Aiutatemi non ne posso veramente piu , già non prendiamo nulla nonostante ci siamo sobbarcati una emodialisi a casa e nn dipendiamo da un ospedale , in piu siamo veramente calpestati in tutti i modi .... sono veramente stufa .. cosa fare a sto punto ?? Vi prego aiutatemi se potete , segnalate che i poveretti , chi è già in una situazione disagiata per una malattia cronica non viene in alcun modo tutelato . Abbiamo sporto denuncia ai carabinieri- Siamo ormai persone invisibile che oltre le privazioni , la dialisi tre volte alla settimana , abbiamo a che fare con le asl , l'inps ed altri enti che invece di agevolarci sembrano quasi godere nel metterci più in difficoltà ! Grazie Sabrina 3455881901

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog