Cerca

Lettere al Direttore

I giovani e il lavoro: la mia storia

Nel caso, chiedo l'anonimato. Col cambio lira/euro, la mia pensione di due milioni di £ è diventata di mille euro, quindi non più "comoda" ma alquanto scarsa. Ex-insegnante, poco potevo fare. Mi son riciclata: ho conseguito un master per l'insegnamento dell'italiano a stranieri, ho fatto la badante ai malati terminali, ho fatto la guida turistica, non ricordo quant'altro: ma con un CV specialistico ricco come il mio, il giovane che scrive si sarebbe ritenuto "umiliato". Siamo concreti: si segue la domanda e òl'offerta. Se non serve un traduttore ma serve una badante, lo faccio. E non sono più giovane, ma ci tengo ad essere elastica intellettualmente. Ragazzo mio, dove sono gli attributi e la capacità di prendere la vita per il suo verso? Tanto, non sarà certo la vita a cercare di darci soddisfazione, no?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog