Cerca

Lettere al Direttore

l'aquila

caro direttore, ho visto le scene dei parenti dei morti del sisma dell'aquila gridare allo scandalo. Io capisco il loro dolore, ma non posso non concordare con i giudici che assolvono chi non può assolutamente prevedere un sisma. Se li avessero condannati definitivamente pensate che ci sarebbe stata la psicosi del terremoto per cui i responsabili secondo particolari sensazioni avrebbero allertato intere popolazioni con immani problemi logistici, di pericolosità sociale, perchè a questo punto il problema non sarebbe stato più loro. Pensate al caos determinato solo per salvagardare la propria incolumità. Nessuno può prevedere i terremoti; invece andrebbero condannati coloro che hanno costrutio senza i dovuti accorgimenti in una zona ad alto petenziale simico. Questo si. Non si condannano persone perchè l'opinione pubblica o la stampa vuole il capro espiatorio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog