Cerca

Lettere al Direttore

usciamo col botto

La curva del prof Arthur Laffer (Southern California University) afferma che l’aumento delle tasse, dapprima aumenta il gettito fiscale, poi lo deprime. Tralasciando la parte matematica, vale la pena di seguire quella intuitiva. Superato un certo coefficiente fiscale si disincentivano gli investimenti e si innescano attività di contrasto, evasione, elusione, sottrazione. Se la prima (evasione) è un reato, le altre no. Calcolare il coefficiente ideale per una data economia è lavoro complesso, ma la flat tax appare una scorciatoia insufficiente, tuttavia il punto ottimale pare essere intorno al 30% . Storicamente Laffer convinse il candidato Reagan a seguire questo indirizzo Reagan fu eletto presidente ed è tuttora rimpianto. Speriamo che qualcuno ricordi al presidente Renzi che, al momento, questa sembra l’unica via perseguinile. La schiavitù del IV Reich è durata abbastanza ed i suoi effetti nefasti son ben lungi dal finire. Usciamo dai lacci dei burosauri ancor figli degli incubi di Weimar, tanto vale uscire col botto, magari ci seguiranno prontamente

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog