Cerca

Lettere al Direttore

minori ancora divisi da oltre sette mesi per capriccio del giudice sardiello

Caro Direttore i miei figli sono ancora divisi, le rimetto la lettera inoltrata per protesta. saluti Leopoldo Cammarano On.Le signor Ministro Andrea Orlando le rimetto copia della comunicazione di protesta contro il provvedimento lesivo del Tribunale di Brindisi proc. civ. 216/14 dott. Sardiello, emesso in danno dei miei due figli minori di cui uno disabile al 100%. Pertanto, in nome e per conto anche dei miei figli chiedo all'On. Signor Ministro di voler intervenire al fine di ripristinare e garantire il diritto alla vita affettiva di entrambi i mnori che attualmente è compromessa dasll'assurdo, illogico e ingiustificato provvedimento. I minori non si incontrano da oltre 7 mesi. In fede Geom. Leopoldo Cammarano Via Padre Pio da Pietrelcina 10 70020 Bitritto BA cell. 333 8772040 e-mail: lekam@libero.it p.e.c.: leopoldo.cammarano@postacertificata.gov.it ----Messaggio originale---- Da: lekam@libero.it Data: 10/12/2014 10.45 A: , , , Ogg: minori divisi per capriccio del giudice Si eleva energica protesta contro il provvedimento del 15 luglio 2014 emesso dal Tribunale di Brindisi proc.216/14 dott. Sardiello che di fatto ha separato due fratelli minori di anni 14 e 12 Mattia e Francesco Pio Cammarano, quest'ultimo disabile al 100%. Vero è, che i miei due figli minori non si incontrano dal 18 maggio 2014 stante i continui comportamenti ostativi e le continue violenze esercitate dalla madre, signora Leogrande Maria Filomena, nei loro confronti, giusto intervento anche dei Carabinieri di Ostuni richiesto dal sottoscritto al fine del rispetto del diritto di visita tra i due fratelli minori e tra il sottoscritto e mio figlio minore disabile. A nulla sono valse le numerose rimostranze inoltrate al Tribunale di Brindisi affinchè si ripristinasse il diritto di visita tra i minori che attualmente è stato sospeso senza giustificato motivo e lesivamente proprio dal dott. Sardiello. Il sottoscritto più e più volte ha chiesto l'affidamento esclusivo dei minori che a tutt'oggi è rimasto inevaso. Sono trascorsi ben sette mesi senza un incontro tra i due fratelli minori e tra il minore disabile e il sottoscritto. Ciò sta nuocendo "gravemente" sul loro sviluppo psicofisico nonchè sul loro patrimonio affettivo di fratelli e di figli. Ad oggi, sebbene il sottoscritto abbia inoltrato ben 12 istanze di intervento, il Tribunale di Brindisi in persona del dott. Sardiello non ha mai ritenuto opportuno intervenire a tutela dei minori che inermi stanno subendo passivamente questo assurdo e lesivo provvedimento. Alla luce di quanto innanzi esposto, il sottoscritto, anche in nome e per conto dei minori Mattia e Francesco Pio chiede un intervento URGENTISSIMO delle istituzioni a tutele dei miei figli minori. In fede Geom. Leopoldo Cammarano Via Padre Pio da Pietrelcina 10 70020 Bitritto BA cell. 333 8772040 e-mail: lekam@libero.it p.e.c.: leopoldo.cammarano@postacertificata.gov.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog