Cerca

Lettere al Direttore

L'Italia è una Repubblica fondata sulla pensione

L’Italia è una Repubblica fondata sulla pensione. Le pensioni, quelle baby, hanno pesato sul debito pubblico, pensiamo alle schiere di non ancora quarantenni che percepivano e, speriamo per loro, percepiscono ancora l’antico assegno. Erano i tempi quando la Cassa mutua passava gratis l’Amaro medicinale Giuliani presente in tutti i frigoriferi per offrirne agli ospiti. Oggi la pensione, molto più sudata, dei padri e dei nonni sostiene milioni di giovani disoccupati, unico salvagente per i giovani in cerca di prima occupazione. E non date retta agli ottimisti della mezzonotte, quelli che “più nera della mezzanotte non può essere” o “abbiamo toccato il fondo” chè il peggio potrebbe veramente travolgerci il giorno in cui l’Inps ci manderà la letterina “ Egregio signore, la informiamo che, per motivi tecnici, questo mese non verrà erogato l’assegno...” Meglio un pensione con meno euro rispetto a quelli di quindici anni fa che una pensione in lire dove non c’è una lira.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog