Cerca

Lettere al Direttore

sarà veramente un Capo democratico?

Caro Direttore, il discorso fatto dal neo Capo dello Stato credo, nel mio piccolo, di essere di gran lunga migliore di quello che hanno fatto i precedenti Presidenti, ha ricordato molte cose che, forse per pura disattenzione, a Napolitano erano scappate. Una frase però,unitamente alla visita privata fatta il giorno precedente alle Fosse Ardeatine, mi lascia un pò perplesso circa la sua reale volontà, la cito testualmente:" Significa ricordare la Resistenza e il sacrificio di tanti che settantanni fa liberarono l'Italia dal nazifasmo". Premesso che l'attentato di via Rasella, che tanto si vuol magnificare, fu un inutile spargimento di sangue il Presidente dimentica che esso causò direttamente e indirettamente per la reazione tedesca 7 vuttime tra i civili che avrebbero, in uno stato civile, il diritto di essere ricordati anche volendo, a posteriori, classificare l'attentato come un atto di guerra (bontà tutta italiana). Poichè il Presidente Mattarella ha chiesto aiuto agli italiani io, nel mio piccolo , mi sento vivamente di consigliargli una visita al cimitero spagnolo di "Valle de los Caidos" ove sono conservate le spoglie dei combatenti della giuerra civile e di TUTTE E DUE LE FAZIONI e non c'è cerimonia che non le commemori tutte. Forza signor Presidente faccia questo sforzo, si comporti diversamenet da chi lo ha preceduto, incontrerà degli ostacoli "correttamete democratici" ma li metta da parte poichè sono solo faziosi e dettati da poca fede democratica. Sinceri auguri Cordialmente Leonardo Cecca

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog