Cerca

Lettere al Direttore

come si può credere a Renzi

Caro Direttore, qualche anno fa, quando un parlamentare passava dalle loro fila a quelle del "nemico" da parte dei "democraticamente corretti" ed "unici possessori della verità" era un susseguirsi di sceneggiate, di strapparsi le vesti al grido di "mercato delle vacche" e di "compravendita di parlamentari". Ora, chissà per quale arcano motivo, tacciono e fanno finta di non vedere i cambi di casacca, ben 178, che si sono verificati negli ultimi due anni. Che una certa parte politica si sia improvvisamente messa il paraocchi, oppure la cosa faccia comodo! Siamo di fronte ad un atteggiamento deplorevole. Qualcuno potrà obiettare che a sinsitra non c'è Berlusconi pronto, così dicevano senza però dimostrare nulla, a regalare montagne di euro, come se soltanto il denaro possa comprare, tale fazione politica, profondamente democratica, dovrebbe ben sapere e di certo lo sa benissimo che a volte una poltrona, un incarico e/o una promessa valgono molto di più di una busta anche se ben gonfia. A questo punto c'è solo una cosa da dire con una grossissima probabilità di non essere smentiti: la maggior parte dei nostri politicanti, nascondendosi dietro paroloni quali senso di responsabilità, lealtà ,etc dei quali disconoscono il significato fanno polica solo per questione di interesse e per salvaguardare questo interesse sono pronti a tutto e di casi più vergognosi ed eclatanti ce ne sono stati un'infinità. Costoro, approfittando della Costituzione (la più bella del mondo così dicono) fanno i loro porci comodi. Se Renzi avesse un minimo di pudore dovrebbe rammentare quanto nel 2010 disse alla Binetti che aveva cambiato casacca :"dovevate avere il coraggio di dimettervi dal Pd e di dimettervi dal Parlamento perché non si sta in Parlamento con i voti presi dal Pd per andare contro il Pd. È ora di finirla con chi viene eletto con qualcuno e poi passa di là". Orbene , considerato il silenzio di Renzi, circa la recente transumanza ,c'è da chiedersi se costui è smemorato oppure continua con il suo sgradevole ed immorale modo di fare, cioè tradire e considerare seri solo quelli che gli fanno comodo. Forza gran parlatore, è ora di scusarsi pubblicamene per tutti i raggiri perpretati ed iniziare a metter mano, si si vuol essere un pò seri, ad un provvedimento che impedisca questa deplorevole transumanza. Lo farà? Da cattocomunista qual è, no di certo ci si può scommettere

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog