Cerca

Lettere al Direttore

Tenetevi stretto il nemico.

"Per fortuna che c'è Riccardo che da solo gioca al biliardo; non è di grande compagnia ma è il più simpatico che ci sia". Così cantava Giorgio Gaber. Per fortuna che c'è l'ISIS; come fareste senza? Ora che quei cattivacci dei comunisti sono spariti, non mettono più la gente nel gulag di che potreste parlare? Il Duce diceva: "Molti nemici molto onore". Anche se non molti, almeno uno ce ne vuole. Di Renzi non mi fido: potrebbe stringere un altro patto del Nazareno e da infame, una volta ritornato alleato di Berlusconi, sarebbe bene accolto come il figliol prodigo. Ringraziate Allah che vi ha dato un nemico, cari giornalisti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog