Cerca

Lettere al Direttore

Porta Futuro: ennesima fuffa

contatto il vostro giornale affinché possiate sapere ciò che mi sta accadendo a Roma. La mia lamentela è rivolta a Porta Futuro, “grande struttura” che dovrebbe aiutare TUTTE le persone a cercare lavoro e soprattutto a offrire un servizio di orientamento. Recentemente, sono andata con una mia amica ad una presentazione della Legge Fornero ed erano presenti sia la formatrice e sia la responsabile di Porta Futuro. Questa signora mi ricordava qualcuno e per un attimo mi sono ricordata che era il capo del C.P.I. di Dragoncello (Acilia); ho avuto modo di conoscerla in quanto avevo praticato il tirocinio formativo ai fini del percorso universitario. Durante l’intervallo mi ero avvicinata e, ricordando chi fossi, le ho riferito in pochi secondi la mia situazione di inoccupata. “Sono laureata in scienze dell’educazione degli adulti e formazione continua e ho un master, l’anno scorso ho seguito un formatore/coach offrendogli il mio saper fare, però non riesco a trovare una collocazione all’interno della formazione continua (orientamento, tutoraggio, ecc), ho mandato infiniti CV alle aziende per un tirocinio post lauream, ho contattato molte associazioni, ma nulla di fatto! Sono e rimango ancora inoccupata e fuori dal range che permette di partecipare alle molte iniziative per i giovani. Non so se cambiare direzione o tentare ancora.” Sentite queste parole, la responsabile mi ha invitato a mandarle il mio CV che lo avrebbe girato ad un’ orientatrice, con l’obiettivo di fissare un appuntamento di orientamento. Per ottenere un colloquio di orientamento, il “comune mortale” deve seguire il seminario tenuto dall’operatrice e in seguito fissare un colloquio di orientamento. Questa è la prassi! La responsabile mi aveva assicurato che non avrei sostenuto questi giri, ma potevo usufruire del contatto diretto con l’ orientatrice. Il giorno dopo avevo inviato il mio CV alla responsabile e dopo una settimana di silenzio, ero andata a Porta Futuro per sapere se aveva ricevuto la mail. Lei mi aveva garantito della visione del CV e che ne aveva parlato con l’operatrice, ma in quel momento risultava occupata. Di conseguenza mi ha offerto due opzioni: 1. Chiamare l’orientatrice in ufficio e fissare un appuntamento con lei ( il colloquio sarà effettuato a distanza di 3 settimane); 2. Seguire il seminario che si terrà tra 3 settimane e successivamente parlare con lei. Mi ha dato il numero e il giorno seguente l’ho chiamata. Con una voce fredda e meccanica, l’orientatrice mi ha risposto che non aveva letto il CV ed era impossibilitata a fissare un appuntamento e quindi mi invitata a seguire uno dei suoi seminari ed EVENTUALMENTE fissare un appuntamento. Dopo di che…mi ha liquidata. Io sono rimasta e rimango basita, incredula, senza parole!! Si parla tanto dell’importanza dell’orientamento e dell’offerta di un buon servizio di ascolto utile per rafforzare le scelte, le idee delle persone, ma in realtà non risulta tale. Per avere un colloquio di orientamento in una struttura pubblica a Roma in tempi brevi vuol dire aspettare, perdendo: • Tempo; • Motivazione; • Dignità; • Speranza di essere ascoltato e compreso. Questa situazione è paradossale e vergognosa! • È assurdo vedere come Porta Futuro sia quasi sempre vuoto, dove sono presenti tante operatrici che fanno nulla, mentre le persone che vorrebbero un misero ascolto, vengano prese in giro e sbattute da una parte all’altra; • è assurdo cambiare città per parlare con un operatore (sono andata l’anno scorso a Bolzano e mi hanno ascoltata per un informazione di tirocinio in maniera immediata e gentile); • è assurdo vivere a Roma con questi servizi che non fanno altro che togliere anziché offrire. Sta nascendo in me la convinzione che non parte solo da me stessa la responsabilità di cercare, informarmi per cambiare la mia condizione a Roma, ma è l’esterno che dovrebbe sforzarsi di lavorare al meglio per non lasciare le persone sole, in balia della grande incertezza che permane. Per qualsiasi approfondimento al riguardo non esitate a contattarmi. Rando Clemencia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog