Cerca

Lettere al Direttore

IMMIGRAZIONE - DATI FALSI

Immigrazione e dati falsi: molti stranieri (soprattutto quelli che delinquono) cambiano residenza di continuo.Così non entrano nelle statistiche comunali ufficialiMolti stranieri (soprattutto quelli che delinquono) cambiano residenza di continuo. Essendo non rintracciabili non entrano nelle statistiche comunali ufficiali, per cui i numeri (quelli spiattellati sui media di regime) riportano solo le presenze ufficializzate dai controlli dei vigili urbani. I quali, tutti i giorni, girano come trottole per andare a controllare i cambi di residenza. Ma trovandosi spesso nell'impossibilità di reperire fisicamente l'intestatario del cambio di residenza (perché quest'ultimo nel frattempo ha già presentato all'anagrafe un nuovo indirizzo di residenza) non possono certificarne la presenza. Ecco svelata l’evidente discrepanza tra i dati comunali che riguardano la presenza degli stranieri e la loro reale presenza sul territorio. Inoltre l'immenso lavoro inutile del vigili urbani incide non poco sui bilanci comunali. E di questo ne devono rispondere i sindaci e gli assessori, sempre pronti a stangare i cittadini con nuovi balzelli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog