Cerca

Lettere al Direttore

Sondaggi del giorno

Egregio Direttore, desidero solo farle notare che i sondaggi non sono posti nella maniera più corretta molte volte. Capisco che molto spesso bisogna adeguarsi alle necessità di sintesi obbligatorie in tante situazioni ma, per esempio, oggi proprio non trovo corretta questa operazione di sintesi. Il sondaggio sul taglio delle pensioni posto come è stato fatto è scorrettissimo. Io sono un lavoratore dipendente che, per mia fortuna, guadagno molto bene e, di conseguenza, pago contributi adeguati. Inoltre sto ricongiungendo periodi in cui ero disoccupato versando cifre ALTISSIME (dell'ordine delle decine di migliaia di euro). Che senso avrebbe che io versi tali contributi se poi la pensione mi deve essere tagliata. Dovesse succedere mi "arrabbierei" notevolmente (ed ho usato un linguaggio epurato). Immagino che Lei si trovi nella mia situazione e credo che si "arrabbierebbe" anche Lei se succedesse. Quindi sarebbe corretto impostare il sondaggio con le domande giuste: "Siete favorevoli al taglio delle pensioni sopra i 3000€ a coloro che non hanno versato i contributi?". Per come è stato impostato il sondaggio TUTTI coloro che non hanno o avranno pensioni sopra i 3000€ voteranno per il taglio, ma questo sarebbe anche anticostituzionale credo. La prego cortesemente di far capire ai lettori la ENORME differenza. Cordiali saluti Sergio Meroni sergio.mer@fastwebnet.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rocc

    01 Aprile 2015 - 18:06

    Sergio Meroni ha ragione,per es. io ho versato soldi all'Inps-Inpdap per quasi 57 anni, mi trovo una pensione di poco superiore a € 3000, ma al LORDO, al netto siamo al disotto. Piuttosto perché non ridurre le scandalose addizionali Irpef a favore di Regione e Comune (ben due addizionali a favore ...del sindaco Marino). Peccato che Libero spesso ponga male i suoi quesiti altrimenti interessanti.

    Report

    Rispondi

blog