Cerca

Lettere al Direttore

730 e INPS

Caro Direttore, Sono in grado di fare il 730 per me e mia moglie, entrambi pensionati. Fino a qualche anno fa l'INPS di Firenze, dove risiedo, prendeva direttamente da me il mio 730, dietro appuntamento. La cosa funzionava e si faceva pochissima fila. Poi tutto finì. L'INPS disse che non avrebbe più ritirato i 730 e che avrei dovuto rivolgermi ai CAF, che avrebbero svolto questo servizio di trasmissione 730 gratuitamente. Ed infatti negli ultimi anni ho fatto così, senza problemi. Quest'anno con l'arrivo di "Gano il duro di S.Frediano" il CAF (per la semplice trasmissione del 730, per cui, se non erro, è già pagato dallo Stato) pretende 28 € da me e 28 € da mia moglie. Potrei fare allora il 730 precompilato, ma non si può fare la dichiarazione congiunta con il coniuge. In tal caso, dice la circolare esplicativa 11/E dell'Agenzia delle Entrate bisogna rivolgersi al CAF. Quindi devo pagare per forza. Bella riforma-truffa ! Ora io mi chiedo: Può l'INPS rifiutarsi di accettare il mio 730 ? E può il CAF (nel mio caso un CAF CISL) pretendere soldi per la semplice trasmissione ? Grazie e cordiali saluti. Massimo Toraldo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roccomasi

    20 Aprile 2015 - 00:12

    Gentile Direttore, in tema di 730 precompilato, fino dai primi "trionfali" annunci, sapendo come funziona la burocrazia, usando lo spannometro ho intuito che avrebbe portato confusione. Penso che con questo sistema, molti soldi rimarranno in "cassa" perchè molta gente rinuncerà ai rimborsi se i medesimi saranno di poco superiori alla tariffa che applicherà il CAF per compilare la dichiarazione.

    Report

    Rispondi

blog