Cerca

Lettere al Direttore

Renzi e l'errore di grammatica

Ho rivisto molte volte nei TG l’istantanea di Renzi che spiega alla lavagna la riforma della scuola. Non si può non notare subito la scritta che appare dietro di lui :”Riforma umanista”. Precisiamo che usare “umanista” come aggettivo non è un errore materiale, di distrazione. E’ un errore di concetto. “Umanista” è un sostantivo. Al contrario vicino al termine “riforma” andava scritto “umanistica”, aggettivo. A scuola questo sarebbe considerato un errore grave, di concetto, perché chi lo commette dimostra di non conoscere la grammatica, la struttura della lingua. Ora, come può uno che non conosce la grammatica della lingua italiana fare la riforma della Scuola italiana? Sandro Magli - Brescia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • francori2012

    25 Maggio 2015 - 16:04

    Ormai lo sanno anche gli asini che Renzi è un "Bullo di periferia. Costui sta facendo danni antro che parlar male della Lega che in 20 anni non ha fatto nulla.Il suo partito ha distrutto una Banca ,l'edilizia,favorito il "Tumore dei Rom",la diffusione della criminalità e la fuga degli imprenditori.A Proposito,io ho votato Lega nel 94'.Ora voterò Salvini,se risponde per le rime al Bullo.Francori201

    Report

    Rispondi

blog