Cerca

Ma quale Ue

Romano Prodi: "Sui migranti l'Europa ci ha lasciati soli: l'Italia non conta nulla"

Prodi:

"Finché il problema era italiano non se n'è curato nessuno. Abbiamo fatto la figura del paese che non conta nulla." Queste le parole di Romano Prodi sul tema migranti, in un'intervista al talk di La7 Piazza pulita. Sugli immigrati "siamo stati lasciati soli" ha continuato il professore, che ha spiegato come la crescente ostilità verso i profughi in Italia sia dovuta alla paura del diverso e all'isolamento subito dall'Europa.

L'Europa - Prodi ha poi confermato le sue preoccupazione, già espresse da tempo, sullo stato di salute dell'Unione: "C'è stato un momento in cui la Merkel ha mandato un messaggio nuovo, poi si è un po' ritirata perché i profughi erano troppi. Ora c'è questo scoppio di follie delle barriere fra paesi europei. Noi concepiamo un'unione fra i paesi e poi costruiamo i muri fra i paesi stessi. E' una crisi profonda, non una crisi su un problemino, è una crisi sul fatto di lasciar libera la circolazione delle persone, sui fatti fondamentali dell'Unione europea".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • from.my.lab

    26 Settembre 2015 - 00:12

    Lui ovviamente non sapeva nulla di profughi durante il suo breve e inutile Governo? Sempre pronto ad insegnare quello che lui non è mai stato capace di fare.

    Report

    Rispondi

  • seve

    25 Settembre 2015 - 10:10

    Che non contiamo nulla in Europa ce ne simo accorti da tempo senza che lo dica lui. Comepossiamo contare quando abbiamo una classe politica che si vende al primo offerente ? La prima prova è il tasso di concambio lira/euro quando il marco costava 1100 lire.

    Report

    Rispondi

  • arwen

    25 Settembre 2015 - 09:09

    "Finché il problema era italiano non se n'è curato nessuno. Abbiamo fatto la figura del paese che non conta nulla." . Ora ci siamo, carissimo. E di chi la colpa? Voi tutti, Lei, Berlusconi, Monti, Letta e il piccolo cantastorie, come se non bastasse l'opera di alcuni vostri illustri predecessori, avete svenduto la nostra dignità internazionale. Ora, almeno, ci risparmi le lezioncine moralistiche.

    Report

    Rispondi

  • encol

    25 Settembre 2015 - 08:08

    Chissà perchè all'estero quando si fa cenno del Renzi tutti si mettono a ridere. E' considerato un giullare o al meglio un venditore da strapazzo di materassi usati. NON occorre che ce lo dica Prodi, che, comunque, non godeva di molta fama neppure lui , basta andare fuori dai confini della penisola e la musica che si ascolta è questa-

    Report

    Rispondi

    • from.my.lab

      26 Settembre 2015 - 00:12

      Veramente si mettevano a ridere un po' di tutti: Prodi è stato definito il peggior presidente della commiassione europea, Berlusconi... lasciamo perdere, Renzi continua la serie, non c'è novità.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog