Cerca

Lettere al Direttore

Intervento contro ISIS

Gentile direttore, le scrivo in merito alle azioni militari che si stanno intraprendendo per neutralizzare l'ISIS. Probabilmente non rimane altra soluzione che un intervento militare, quello che però non mi convince è che in queste situazioni l'unica opzione disponibile sembra essere sempre e solo quella militare. Dovremmo invece sforzarci di capire di volta in volta l'insieme delle opzioni disponibili e di attuarle in sinergia. Io penso che un importante aiuto alle popolazioni, che non sento mai contemplato, sia quello di fornire spazi di dibattito, di partecipazione, di contro informazione sottratti al controllo dei regimi. Ritengo che in Italia abbiamo un modello da proporre, nelle varie sedi internazionali che di volta in volta si assumono l'onere degli interventi (UE, NATO, Consiglio di Sicurezza dell'ONU), che è rappresentato da Radio Radicale. Io penso che esportare un tale modello consentirebbe a quei popoli, sottomessi da regimi autoritari, di ascoltare una voce alternativa, contribuendo alla formazione di una forma di pedagogia sociale e di affrancamento dalla propaganda di regime, gettando le basi per un processo di transizione verso lo stato di diritto di stampo democratico. Sono anche convinto che ottenere un risultato del genere farebbe bene anche alla comunità delle così dette nazioni democratiche. Cordialmente Carlo Carletti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • magg57

    23 Ottobre 2015 - 17:05

    Carlo Carletti. dici bene se fossimo uguali ovunque, ma non è cosi religioni diverse mentalità che non si cambiano, ideologie diverse, ma anche interessi alti, la cosa migliore sarebbe non intromettersi ogni nazione ha le sue regole, basterebbe decidere di non importare nulla da quei luoghi, anche la globalizzazione ha fatto la sua parte a creare disordine e povertà. La politica è mascherata

    Report

    Rispondi

blog