Cerca

Lettere al Direttore

pensioni NON pagate in tempo

Salve direttore le scrivo per dirle la mia indignazione e incazzatura con questo governo di ABUSIVI per il MANCATO pagamento nella data prevista delle pensioni, sono un pensionato da € 1000 al mese dopo aver lavorato una vita, ho visto scalda poltrone e cialtroni vari andare nei palazzi del governo e dopo 3/5 anni di “lavoro” pagato come in NESSUN PAESE AL MONDO andare via (pensione) con un vitalizio di moltissimi soldi e dopo Berlusconi andare al governo ABUSIVAMENTE quel fiorentino ARROGANTE E “FURBO” SENZA MORALE Né DIGNITA’ NON pagare le pensioni a chi ha LAVORATO UNA VITA NON SCALDATO POLTRONE O IMBROGLIANDO CON LE BANCHE e NON vergognarsi nemmeno a lasciare noi poveri pensionati che abbiamo bisogno di medicinali che lo stato DI MERDA NON PASSA (a noi ma agli “immigrati” negri che NON hanno voglia di far nulla passa tutto) NON credevo di arrivare in vecchiaia a VERGOGNARMI DI ESSERE ITALIANO, GRAZIE A RENZI ORA MI VERGOGNO ANCHE DI ESSERE TOSCANO! Mio padre mi insegnò che la parola è un CONTRATTO e ho sempre rispettato la mia parola e ne sono orgoglioso e MAI avrei creduto che si POTESSE ESSERE COSI’ “BASSI” (DI MORALE E DIGNITA’) COME IL NOSTRO PREMIER, se vorrà far sentire la sua voce su questa cosa delle pensioni sarò felicissimo, cordiali saluti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog