Cerca

Lettere al Direttore

Accanimento giudiziario

Il 12 ottobre 2016 vengo ancora processato a ripicca per un reato di diffamazione dal Tribunale di Cagliari il quale favorisce ancora una ennesima volta l'avvocato in pensione Efisio Floris noto persecutore di nota vicenda giudiziaria famigliare. Ennesimo procedimento penale arrivato immediatamente dopo qualche giorno il processo di mio padre per diffamazione avvenuto il 13 luglio scorso. Ciò a dimostrazione dell'accanimento giudiziario. Viene incaricato l'avvocato d'ufficio Angelo Schirru un avvocato irreperibile nei contatti telefonici con sede ad Orroli (Nuoro) ritengo azione fatta a posta per non darmi la possibilità di difendermi. La richiesta di rinvio a giudizio è del pubblico ministero Diana Lecca mentre il giudice è Lucia Perra la quale mi ha già giudicato con condanna per un reato di concorso in tentato omicidio. Ritengo che questo ennesimo processo sia stato architettato per vendetta dalla Procura di Cagliari perche sono comparsi su dei siti e blog verità (viste le mancanze giornalistiche locali) sia sulle gravissime azioni durate circa 25 anni con dolo e mala fede dell'avvocato Efisio Floris nei confronti della mia famiglia, finalizzate ad estorcere denari, e sia del “supporto” della magistratura cagliaritana schierata a difesa di questo squallido soggetto trovando in esso il modo di vendicarsi ed avere soddisfazione nella mia condanna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog