Cerca

Lettere al Direttore

Vergognosa Trenitalia

Egregio direttore, Sono Diego Giusti, studente universitario a Parma. Oggi, giovedì 3 Novembre,a causa di una mia vista per fretta di impegni,ho dimenticato di timbrare il biglietto del treno per la tratta ferroviaria Parma - Fidenza. Salito sul treno e sedutomi con tutta tranquillità, all'arrivo del controllore ho esibito il biglietto non timbrato, senza essermi accorto di ciò, e, immediatamente, sono stato accusato di non averlo voluto timbrare e, in preda a uno stato di angoscia, ho cercato di motivarmi senza essere nè ascoltato né guardato in faccia, anzi trattato in malo modo ( atteggiamenti da veri e propri maleducati!!!!). Ho accettato giustamente la sanzione pari a € 78.03, se pagata in un certo periodo, altrimenti ammonterà a €103,05, in seguito. Come stabilisce la legge regionale 30/98, il controllore ha effettuato il proprio compito. Decisi di ritornare a Parma e cercare di risolvere o per lo meno di pagare meno, visto che per uno studente universitario i soldi pesano tantissimo. Nulla da fare. Che leggi sono, che impongono tasse così alte e mettono sullo stesso piano una persona che si dimentica di timbrare e uno che viaggia sprovvisto di biglietto???? Perché nei miei viaggi ho visto persone,non avere il biglietto ed essere semplicemente rimproverate e non sanzionate? Perché queste discriminazioni? Non dovremmo essere tutti uguali davanti alla legge? Perché questo menefreghismo e scortesia verso il passeggero che ti da lavoro e aumentare, non rispettando la legge completamente e cercando di aumentare il più possibile la sanzione, come mi hanno detto alcuni dipendenti delle ferrovie dello Stato a Parma?? Questa persona non sa che lavora per lo stato, forse, di cui tutti facciamo parte e da cui dovremmo sentirci tutelati e ascoltati???? Mi vergogno di questi atteggiamenti. Un sincero ringraziamento va fatto al personale della stazione di Parma, che si è data subito da fare per aiutarmi, anche se invano, ma il gesto è stato molto apprezzato. Spero che questa "denuncia" vi interessi e sia modo per far rivedere la legge e fare corsi di aggiornamento su come comportarsi con il passeggero, avendo forse più cuore e non essere delle pietre. Noi italiano siamo solidali e gentili,ma a volte penso che qualcuno ci declassi. Infatti, non ascoltare è segno di ignoranza!!! Grazie in anticipo e spero vivamente in un vostro aiuto. Aspetto vostre risposte. Cordiali saluti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • francori2012

    07 Novembre 2016 - 18:06

    78Euro è una sanzione da"Rapina"perchè cani e porci viaggiano senza biglietto,tanto paga Pantalone. Abbiamo "Pochi"parassiti.Ci penseranno Morcone,Alfano e Renzi ad incrementarli a far diventare l'Italia un Merdaio. Francori2012

    Report

    Rispondi

blog