Cerca

Gentile Direttore, sono un farmacista dipendente vostro lettore ed elettore aimè pdl. Scrivo per sensibilizzare i partiti politici a non modificare in parlamento il decreto legge sulle liberalizzazioni. In particolare mi riferisco al settore delle farmacie e al suo razionale riordino, un provvedimento coraggioso ed equilibrato che azzererebbe la disoccupazione nel nostro settore. Per anni i nostri politici eletti, pensando a convenienze elettorali non hanno e non avrebbero mai fatto una razionalizzazione così ben fatta. Siamo la maggioranza silenziosa del paese, che voterà alle prossime elezioni, tanti giovani professionisti con tante difficoltà. Presidente Monti tenga duro. Dott. Marcello Secci marcello.secci@email.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog